Visite teatrali alla Fondazione Ugo Da Como

16/2/2020 14.30
"Casa del PodestÓ" - Fondazione Ugo Da Como
VISITE TEATRALI ALLA CASA DEL PODESTA’

Domenica 16 febbraio 2020 - alle ore 14.30 e 15.45

Nel 1926, in occasione della stesura del suo testamento, il senatore Ugo Da Como esplicitò, tra le altre volontà, un desiderio ben preciso: le sue collezioni artistiche, gli arredi della sua restaurata dimora e la biblioteca avrebbero dovuto nel tempo essere preservati nell’originale allestimento a cui aveva dedicato con passione la sua intera permanenza a Lonato.
Grazie al costante perseguimento di questo ideale di conservazione, la casa del Podestà è ancora ad oggi visitabile nella veste che il suo ultimo proprietario volle conferirle.

Se alla storicità del luogo si aggiunge poi una guida in costume, capace di interpretare teatralmente un personaggio dell’epoca, l’effetto del viaggio nel tempo è facilmente ottenibile.

È dunque con questo spirito che un gruppo di giovani attori – su invito dell’Associazione Amici della Fondazione Ugo Da Como – si è riunito, nell’intento di mettere in scena una tipica e ordinaria giornata degli anni Venti.
A seguito di un intenso lavoro di drammaturgia, si è tentato di mettere a punto, si spera con successo, un copione capace di offrire una vicenda apprezzabile su differenti piani di lettura: l’obiettivo è divertire sia bambini sia adulti, raccontare una storia verosimile, e soprattutto far conoscere la Fondazione Ugo Da Como mediante uno strumento sempre più in espansione, ossia il teatro itinerante, espressione di una sensibilità verso il passato non dissimile da quella delle rievocazioni storiche.
 

GUIDE IN SCENA - ALLA SCOPERTA DEL SENATORE UGO DA COMO

Spettacolo teatrale itinerante nella Casa del Podestà in occasione dei 150 anni dalla nascita del Senatore Ugo Da Como
con le guide dell’Associazione Amici della Fondazione Ugo Da Como.
Un eminente studioso alla ricerca di manoscritti rari, un enigma celato tra le righe di epigrafi latine, la tenacia di una donna coraggiosa e la saggezza di chi non vuole arrendersi di fronte all’apparente fallimento di un sogno: questi i fili conduttori della storia che porterà gli spettatori alla scoperta dell’eccezionale personalità di Ugo Da Como.

Siamo all’inizio degli anni ’50 del secolo scorso, a dieci anni dalla scomparsa del Senatore Da Como e una trama appassionante guida il pubblico su e giù per la Casa Museo e il suo giardino, rivelando come la personalità di Ugo da Como abbia inciso profondamente non solo in chiunque lo abbia conosciuto ma, più ampiamente, nella cultura e nel tessuto sociale che egli stesso si era prefisso di nobilitare.
Nel momento in cui si svolge la nostra azione teatrale, la Cittadella della Cultura, a cui il Senatore dedicò gran parte della vita, è una realtà che muove i suoi primi passi nel difficile scenario del dopoguerra. Ma molti pericoli insidiano la piena realizzazione del sogno di Ugo Da Como: creare uno spazio aperto a tutti in cui la cultura possa essere davvero condivisa a ogni livello.
Riuscirà la passione, la generosità e l’amore per la cultura a superare i limiti del tempo e dello spazio e a portare i nostri protagonisti a trionfare sulla logica dell’individualismo e della paura?
Un interrogativo ancora molto attuale che - forse - non potrà essere del tutto risolto - senza il contributo personale degli spettatori.

drammaturgia: Francesca Satta Flores
con la collaborazione di: Lorenzo Danesi, Chiara Pizzatti, Diletta Bozzetti, Nikola Demo

***PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA***
Tel. 030 9130060
prenotazioni@fondazioneugodacomo.it
Orario di inizio delle visite: 14.30 - 15.45


<< Tutti gli eventi